ME & THE LAB

ABOUT FERY

FERY. NOME, SOPRANNOME, MARCHIO

Portatore della philosophy di base, Fery è un gioco di parole nato dal mio cognome e dall’assonanza con la parola inglese “fairy”. Ho infatti iniziato come per magia a raccontare storie su argento, da indossare. Fery ® è dal 2014 un marchio registrato. DISCLAIMER: Nessun umpalumpa è stato maltrattato durante la realizzazione delle collezioni presenti sul sito.

ABOUT ME, SARA CAPOFERRI

Mi piace dirmi un’artisigner 2.0: figura ibrida che realizza pezzi unici con un approccio artistico e che trova nella comunicazione multimediale la naturale espressione.
Nata a Desenzano, cresco in provincia di Brescia. Mi trasferisco e laureo in comunicazione di massa a Bologna, dove mi specializzo anche in cinema, tv, multimedia e inizio a occuparmi di scrittura e copywriting. Parallelamente al lavoro in agenzia, porto avanti negli anni, la passione di bimba: la creazione di accessori con materiali disparati, di ricerca e di recupero. Poi nel 2008, la scintilla per il metallo, o meglio l’argento, si fa prepotente e inverto la rotta. Lascio in secondo piano le creazioni squisitamente intellettuali e passo a tempo pieno a quelle manuali. Torno in Franciacorta con tutto il bagaglio fatto, mi focalizzo sugli accessori in argento. In bottega, con un Maestro orafo scopro la lavorazione del mio metallo prediletto e perfeziono la tecnica del traforo. Lavoro in una gioielleria nel frattempo e inizio a farmi conoscere, creo contatti. Nel 2009-2010 attrezzo il mio laboratorio. Man mano si aprono le collaborazioni.

Nel 2012 Asia Argento mi commissiona il pendente Cruzeiro e indossa il Queen Spoon che poi anche Marilyn Manson vede e desidera.

Scrittura, musica, cinema e media diventano le passioni, le ispirazioni.

To be continued…

La mia storia? Qui.

Il LAB

Laboratorio, atelier, showroom, microcosmo. Dal disegno, alla realizzazione, fino alla confezione è dove succede e si realizza ogni fase della creazione. Il mio Lab è aperto alle collaborazioni e agli scambi di idee, a offrire consulenze creative o semplicemente a fare due parole prendendo un tè. Solo su appuntamento.